Le regole della dama e il gioco online

Uno dei giochi da tavolo che per primo si impara da bambini è la dama. Un gioco appassionante ma con regole semplici e di facile comprensione.

Si tratta di un gioco molto antico basti pensare che la prima damiera (la tavola a scacchi su cui si gioca) con le relative pedine è stata trovata in Egitto e risalirebbe a circa 5.000 anni fa. Non si è sicuri che le regole fossero le stesse di quelle di oggi ma lo si può a tutti gli effetti considerare come il primo antenato.
Anche in Grecia, Mesopotamia e a Creta tracce della dama sono presenti su molti dipinti.

L’origine del suo nome è piuttosto bizzarra. Nel corso dei secoli questo gioco viene sempre più associato al mondo femminile, tanto che in Francia viene chiamato “jeu de dames” cioè gioco delle donne. Col passare del tempo viene abbreviato in dames, dal quale deriva l’attuale nome dama.

Esistono molti tipi di dama e in Italia se ne giocano soprattutto tre: la dama italiana (praticata solo da noi), quella internazionale e infine quella inglese. Quest’ultima ha regole molto simili alla nostra, ma nonostante ciò ci stiamo accostando a questo gioco solo da pochi anni.

Le regole della dama italiana sono molto semplici. La damiera è composta di 64 caselle di colori alternati e va posizionata con il colore più scuro in basso a destra. Ogni giocatore ha 12 pedine (uno bianche e l’altro di un altro colore). Vanno posizionate sulle caselle scure e comincia sempre a giocare chi ha quelle bianche.

Ci si muove solo in diagonale e solo in avanti di una posizione. Si possono mangiar le pedine avversarie nella casella vicina purché quella successiva sia libera. Quando si arriva nella fila finale opposta si diventa dama e si ci può muovere in diagonale sia in avanti che in dietro. Si vince per abbandono o per aver mangiato tutte le pedine avversarie. Ma si può anche pareggiare quando la situazione è in stallo.

Nella dama internazionale le caselle sono 100 e le pedine 20 a testa. Altra differenza è che queste ultime possono mangiare anche le dame, cosa che in quella italiana non è consentito.

Sarà la semplicità delle regole o la passione che si mette in questo gioco, ma spesso le partite diventano infuocate e interminabili tanto da scatenare delle vere e proprie rivalità.

Per questo, se si ci vuole allenare per essere competitivi con i nostri amici è possibile cimentarsi nelle versioni online. Sulla maggior parte dei siti specializzati nei giochi online, come ad esempio www.giochistars.it, è possibile trovarne una versione gratuita. Si può giocare senza scaricare nessun programma e quindi è possibile farlo in ogni luogo, sia con un pc fisso che un device mobile.

Online le regole sono le stesse di quella tradizionale. L’unica differenza è l’inserimento della regola del timeout. Per rendere più scorrevole il gioco, ogni giocatore ha un tempo massimo per effettuare la sua mossa. Trascorso questo tempo, se non si è effettuata la mossa, ma anche se la connessione è caduta, viene effettuato un movimento automatico da parte del sistema. In questo modo l’altro giocatore potrà continuare la sua partita e guadagnare punti.

Quindi non ci resta che collegarci e cominciare a scalare la classifica per diventare dei provetti giocatori di dama.