Ettore Sansavini: vita e carriera lavorativa

Gli sviluppi di una lunga carriera

Ettore Sansavini è un ragioniere di Forlì che dopo anni di lavoro raggiunge le più alte vette della sanità privata, in cui fin dal principio il giovane Sansavini opera in qualità di impiegato, svolgendo compiti di responsabilità che contribuiscono a formare il suo bagaglio di esperienza.

A soli 28 anni Ettore Sansavini dirige la Casa di Cura Villa Maria situata a Cotignola in provincia di Ravenna. La struttura sanitaria è ancora in costruzione e i problemi da risolvere non sono pochi, tra cui la necessità di incrementare i servizi, determinata dalla nuova normativa sull’assistenza sanitaria obbligatoria del 1978. ettore-sansavini-2Ettore Sansavini non perde tempo e si prodiga nell’attivazione di diverse mutue, col fine di far fronte alle nuove esigenze, ma ulteriori problemi nascono dalla sospensione di alcune delle convenzioni stipulate.

Le abilità imprenditoriali del ragioniere Sansavini conducono ad una celere ripresa e, in pochi anni, Villa Maria è in grado di garantire un numero di servizi superiore e con alto livello di qualità. Nello specifico, il centro di Cotignola raggiunge tali livelli concentrando le risorse in due precisi ambiti medico-sanitari: cardiochirurgia e ortopedia. Il risultati non tardano ad arrivare e nel 1979 la Casa di Cura ravennate è riconosciuta come un centro sanitario privato di assoluta importanza in Italia.

L’impresa nel mondo della sanità, secondo Ettore Sansavini, deve basarsi sul continuo investimento del denaro guadagnato, con il fine di incrementare i servizi offerti ai pazienti e garantirne la qualità. Seguendo questa linea di pensiero la struttura sanitaria di Cotignola acquisisce inoltre fama internazionale, attivando numerose convenzioni con diverse ambasciate del Nord Africa (Libia e Tunisia), le quali si assumono la responsabilità di coprire le spese necessarie alle cure dei cittadini provenienti dall’estero. gvmA questo punto Ettore Sansavini decide di spostare la dirigenza di Villa Maria a Lugo, un paese ubicato sempre in provincia di Ravenna, e fonda il network GVM Care & Research, un gruppo italiano di strutture sanitarie private distribuite in Italia e all’estero, di cui Ettore Sansavini è presidente.

Sul finire degli anni novanta GVM Care & Research è leader tra i servizi sanitari privati afferenti alla cardiochirurgia e all’ortopedia, e la sua distribuzione territoriale arriva a comprendere l’intera penisola italiana. La fama e i meriti ottenuti da Ettore Sansavini non passano inosservati e il Comitato Scientifico facente capo al Centro Pio Manzù conferisce all’imprenditore di Forlì un prestigioso riconoscimento: la Medaglia della Presidenza della Repubblica.

Investire e incrementare i servizi: questa è la formula

La fama e il successo non infieriscono sui principi imprenditoriali di Ettore Sansavini e il denaro acquisito in questi anni di lavoro viene nuovamente orientato verso altri investimenti. In particolare, GVM Care & Research decide nel 2003 di incrementare ulteriormente i propri servizi e sceglie di lavorare nel settore del benessere, che ben si sposa con le attività sanitarie offerte dal Gruppo. Il progetto viene messo in opera con l’acquisto delle Terme di Castrocaro, comprese dell’enorme Hotel e dei vari centri di salute annessi al complesso. Un altro investimento, decisivo nello sviluppo dell’azienda, è l’acquisto di Eurosets, un’azienda modenese che dal 1991 si impegna nella costruzione di attrezzature mediche, con l’utilizzo di una tecnologia avanzata. Anche questa opzione è coerente con i principi etici di Ettore Sansavini, in quanto tali dispositivi garantiscono l’alta qualità dei servizi che GVM Care & Research intende proporre. Eurosets inizialmente non figurava tra le aziende con un alto rendimento, ma sotto la guida di Sansavini e del suo Gruppo la produzione raggiunse il culmine, elaborando ben 35 brevetti internazionali.

Professionalità ed etica di Ettore Sansavini

L’aspetto che ha reso la carriera di Ettore Sansavini un percorso professionale di altissimo livello è la consapevolezza che i frutti del proprio lavoro confluivano nell’offrire ai propri pazienti le migliori cure possibili.

ettore-sansavini-3

Fin dal principio infatti, dai tempi della gestione di Villa Maria di Cotignola, l’obiettivo era quello di incrementare i servizi, garantirne la qualità e proporli in tutte le ragioni italiane. Tale etica professionale trova la sua massima espressione nell’attivazione delle convenzioni estere per le cure ai pazienti africani, in particolare tunisini e libici. Per fare ciò dota il centro di Villa Maria di dispositivi all’avanguardia nel campo della medicina e istituisce collaborazioni con medici di indiscussa fama, come per esempio il noto ortopedico prof. Boccanera. Un decisivo passo in avanti nel perfezionare la qualità dei suoi centri fu l’acquisto di Eurosets, l’azienda di Modena specializzata proprio nel produrre apparecchiature ad alta tecnologia, quelle che contraddistinguono i servizi cardiochirurgici e ortopedici di GVM Care & Research.

Ettore Sansavini oggi

Ettore Sansavini è ancora oggi il presidente di GVM Care & Research ma, per l’oramai consolidata esperienza nel settore sanitario privato in Italia, è inoltre membro della “Commissione Sanità di Confindustria dell’Emilia Romagna”, coordinatore nella “Commissione Alta Specialità Alta Complessità”, membro del Comitato Esecutivo AIOP nazionale e presidente dell’AIOP Liguria.