Chi è Alberto La Rocca da Sora (provincia di Frosinone) e di che cosa si occupa

Alberto La Rocca, figura di riferimento per Sora

Un nome molto noto per tutti gli abitanti della zona ciociara è sicuramente Alberto La Rocca. Molto più che un semplice imprenditore o un acuto investitore: si tratta di una persona che ha reso grande la sua azienda, la Delta Lavori S.p.A. che è diventato un punto di riferimento per la provincia intera di Frosinone.

Imprenditore sorano con due figli che negli anni è riuscito con la sua costanza e con il suo grande impegno a portare ai vertici nazionali la sua azienda edilizia. Alberto La Rocca è il Presidente del Consiglio d’Amministrazione della Delta Lavori S.p.A. che ha sede a Sora, nella provincia di Frosinone, e che vanta una popolarità importante a livello nazionale.

Diversi sono infatti lavori svolti non solo nel territorio ciociaro o laziale, ma anche in altre regioni della penisola. A dimostrazione di quanto sia affidabile la ditta e soprattutto di come operi con enorme serietà. Proprio questi sono gli elementi peculiari che hanno portato Alberto La Rocca a diventare in breve tempo una delle figure imprenditoriali di spicco per il Lazio. Diversi i riconoscimenti che hanno attestato il lavoro importante e soprattutto il grande impegno nel campo dell’edilizia.

La vita di Alberto La Rocca

Per molti abitanti di Sora, Alberto La Rocca è una figura da prendere ad esempio. Infatti lui è nato proprio nella cittadina della provincia frusinate ed è riuscito a diventare grande partendo da un importante impegno edilizio. Nacque il 23 luglio 1949 e la sua vita è stata sempre strettamente legata con Sora e con il territorio che gli diede i natali. Conseguì il diploma di licenza liceale presso il Liceo Scientifico “G. Sulpicio” di Veroli nel 1968.

Successivamente decise di continuare i suoi studi che lo portarono ad interessarsi molto nell’ambito dell’edilizia: decise quindi di iscriversi alla facoltà di ingegneria che gli permise di conoscere gli aspetti più rilevanti della materia. Ma la sua frequentazione presso l’Università di Pisa non lo vide raggiungere il traguardo della laurea in quanto il richiamo dell’attività lavorativa fu troppo forte. Alberto La Rocca fin da subito mostrò una grande attitudine per la praticità, decidendo così prontamente di abbandonare gli studi e di dedicarsi a tempo pieno a ciò che maggiormente lo interessava.

Gli esami sostenuti nel suo percorso di laurea furono all’incirca una decina. In seguito ricoprì la carica di Ufficiale di Complemento dell’Arma dell’Artiglieria tra il 1973 e il 1974. In questo periodo riuscì anche a diplomarsi come Geometra presso l’I.T.C.S. “C. Baronio” di Sora.

Una passione di famiglia

La grande attitudine di Alberto La Rocca nei confronti dell’edilizia si può sicuramente definire come un “affare di famiglia”. Infatti il padre Gaetano era titolare già dal 1948 di una ditta propria. Nel 1973 fu il figlio a decidere di avviare una ditta individuale che non voleva certo creare un distacco dal padre, ma aveva come unico intento quello di concentrarsi in un lavoro tutto suo.

Nel 1984 si giunse così alla costituzione della Delta Costruzioni s.r.l. che vide così confluire quella del padre e quella del figlio. Un’azienda perciò destinata a diventare grande e un vero e proprio simbolo dell’imprenditoria di Sora.

Fu nel 2003 che nacque invece la Delta Lavori S.p.A. che vide Alberto La Rocca esserne prima amministratore delegato e in seguito presidente del C.d.A. aziendale. Tante sono state anche le cariche che

La Rocca ha rivestito nel campo dell’edilizia: partendo dal 1981, anno in cui diventò consigliere d’amministrazione della Cassa Edile di Frosinone fino al 1990. Oltre a dover considerare che fu anche presidente della sezione Costruttori Edili di Confindustria, carica che ricoprì fino al 1998 dal 1994. Attualmente è anche componente di spicco del Consiglio Direttivo di ANCE Frosinone, oltre che membro del Consiglio Generale di ANCE Lazio. Si può perciò dire a tutti gli effetti che Alberto La Rocca ha fatto della sua azienda molto più che un lavoro, ma una vera e propria vocazione per la vita.