Squadra antimafia torna con la serie numero 8

Squadra Antimafia – Il ritorno del boss

Squadra Antimafia – Il ritorno del boss è il titolo della nuova stagione di questa seguitissima serie televisiva che ha riscosso finora un enorme successo e che è molto apprezzata dal pubblico. Le riprese sono già terminate e avremo modo di seguire le nuove avventure dei protagonisti a partire dal prossimo autunno. Nel frattempo non possiamo fare altro che attenerci alle anticipazioni e a qualche indiscrezione che viene fatta trapelare e che inizia già a circolare sul web.

Le novità più importanti della stagione 8

Vedremo una Squadra Antimafia completamente rinnovata in questa nuova serie della fiction. Ci saranno dunque nuovi protagonisti e soprattutto vi sarà una nuova e importante missione da affrontare, quella consistente nel combattere il boss mafioso che è appena ritornato nella sua Sicilia. Tra le conferme rispetto alle precedenti stagioni, ritroveremo invece l’agente dei servizi segreti De Silva, interpretato dall’attore Paolo Pierobon.

Non saranno più presenti invece Marco Bocci e Giulia Michelini, due degli attori più amati di questa serie. Tra le nuove comparse abbiamo invece Ennio Fantastichini, che vestirà proprio i panni del temuto boss.

Un personaggio controverso, l’agente Filippo De Silva

Filippo De Silva è uno dei personaggi più controversi di questa serie televisiva. Una figura misteriosa, che si presenta come agente segreto pronto ad aiutare la Squadra Antimafia Duomo, ma che ha un passato non proprio limpido alle spalle. Alla fine della settima stagione lo avevamo visto ricevere una lettera. Si trattava nello specifico di una richiesta di aiuto da parte di un amico, al quale egli deciderà di dare una mano.

Di chi si tratta lo capiremo forse nel corso delle nuove puntate. In ogni caso pare che sia da considerare un elemento importante nella trama generale di questa stagione 8, dato che sono già stati lanciati a riguardo appositi promo sul personaggio.

Non vedremo più Rosy Abate

Le riprese della nuova stagione di Squadra Antimafia sono state effettuate in Sicilia e in rete già circolano alcune foto rubate sul set. Una delle certezze che abbiamo riguardo ai prossimi episodi è che non vedremo più Rosy Abate, una delle protagoniste principali.

A vestire i suoi panni era l’attrice Giulia Michelini, che ha dato l’addio ufficiale alla serie, ma non al suo personaggio. Secondo le ultime indiscrezioni in merito, infatti, pare proprio che Rosy, una delle protagoniste di Squadra Antimafia, la ritroveremo in una serie a parte, a lei interamente dedicata e incentrata sulla sua vita. Squadra_antimafia_-_Palermo_oggi

Le riprese pare che siano già iniziate in Sicilia, ma ancora non si sa nulla di preciso. Non conosciamo neanche il titolo di questa nuova fiction, che sarà trasmessa non in questa stagione autunnale ma nella prossima, dunque nel 2017. Naturalmente i produttori si augurano con il nuovo prodotto di bissare il successo di Squadra Antimafia e sarà interessante cercare di capire se ci riusciranno.

Alcune curiosità sulla serie

Squadra Antimafia è una serie televisiva prodotta da Mediaset e Taodue in collaborazione, che viene mandata in onda su Canale 5. La prima stagione fu prodotta nel 2009 e allora la fiction si intitolava Squadra Antimafia – Palermo Oggi.

La trama è tutta incentrata, come dice il titolo, nella lotta alla mafia. La malavita organizzata ha preso piede fortemente in Sicilia e la Squadra Antimafia ha il compito di combattere la sua avanzata. Le prime 4 stagioni erano ambientate a Palermo, poi ci si è spostati a Catania. Le due protagoniste storiche della serie sono state Claudia Mares, che era il capo della Squadra Antimafia di Palermo e che poi è morta, e Rosy Abate.

Quest’ultima è stata fin dall’inizio un personaggio chiave della fiction. Legata a un potente clan mafioso, la ragazza deve proteggere se stessa e la sua famiglia dai clan rivali. Il tutto per via della continua lotta finalizzata ad acquisire il dominio sul territorio. La Squadra Antimafia si trova a lottare contro un sistema ben organizzato che è fatto di comunicazioni via satellite, sistemi di spionaggio e tecnologie avanzate.

Nulla è facile e le insidie sono sempre dietro l’angolo. L’agente dei servizi segreti Filippo De Silva è entrato nel cast a partire dalla seconda stagione ed è stato anche lui una figura molto importante. Egli è stato affiancato alla Squadra Antimafia, ma fin dall’inizio non si è presentato come una persona limpida. Il suo passato non è stato dei migliori e pare proprio che questo personaggio abbia molto da nascondere.

Sempre coinvolto nelle indagini condotte dalla Squadra, sia prima che dopo la morte di Claudia, egli si è trasformato ben presto in una figura pericolosa, disposta a tutto pur di perseguire i suoi scopi, che pare siano alquanto loschi.
Pietro Valsecchi, il produttore della serie, ha pubblicato 3 anni fa anche un romanzo, dal titolo Squadra Antimafia – Palermo Oggi, in cui si riprendono le vicende della quarta stagione.

Dove eravamo rimasti con la settima stagione

Nella settima stagione abbiamo visto la Squadra Antimafia impegnata nella ricerca di Domenico Calcaterra, detto Mimmo. A capo degli uomini della Duomo c’è ora Davide Tempofosco, affiancato anche da un’altra collega, Anna Cantalupo, che tempo prima aveva perso suo marito in un brutto attentato. Filippo De Silva era sempre presente, come nelle serie precedenti e come lo sarà nella prossima, intento a delineare i suoi piani. Nel frattempo la protagonista di sempre della serie, Rosy Abate, aveva deciso di prendere i voti e si era rinchiusa dunque in convento.