Pietre e marmo

Fin dall’antichità la pietra è stata utilizzata per costruire qualsiasi cosa, dalle lapidi alle sculture. Infatti è un materiale solido e con una durata temporale molto più lunga rispetto a qualsiasi altro materiale. Questo è l’elemento prediletto per gli antichi cultori greci ma anche dagli odierni artisti.

Ogni tipo di pietra è adatta a varie esigenze di utilizzo, è per questo molto importante conoscere le caratteristiche e sapere quale sia la migliore scelta per il nostro scopo. Questo tipo di materiale è decisamente caro, a causa dei costi di lavorazione, di cavatura, di posa in opera, per non parlare del trasporto. Se poi vogliamo delle incisioni, delle decorazioni in bassorilievo, i costi si innalzano notevolmente.

Come già anticipato, conoscere la pietra ne permette la scelta adeguata per determinati impieghi. Ecco elencate quì le più comuni:

  • Granito:  questa pietra presenta le gradazioni che vanno dal nero a tutte le tonalità di grigio, possono essere anche gialle e rosa. La sua particolarità è’ l’estrema durezza e resistenza. Per questo motivo la sua compattezza e l’impermeabilità offrono un ampio utilizzo in cucina che ne impediscono l’usura e l’invecchiamento. Se il granito viene bocciardato può essere posato come un efficace pavimento antiscivolo;
  • Pietre :  possono essere calcaree o arenarie e solitamente son quel tipo di roccia che contiene fossili. Infatti esse sono abbastanza fragili, per cui, senza i dovuti trattamenti possono incorrere all’ossidazione. Questo tipo di pietre possono essere investite anche per pavimentazioni di bagni, pareti ma, a causa del loro prestigio sono utilizzate in immobili di lusso;
  • Il Marmo: questo tipo di pietra è determinata dal deposito di molto e svariati minerali. Per questo motivo la gamma cromatica ne risulta molto diversificata. Il colore può andare dal verde, all’arancio, rosa, marrone, giallo. Ovviamente il marmo è anche totalmente bianco e per questo è anche il più prezioso: il Bianco di Carrara. Il marmo è utilizzato per molti ambiti ma il più utilizzato è sicuramente per i loculi e le lapidi. In questo settore infatti esistono molti esperti che si dedicano con passione alla lavorazione e alla decorazione con bassorilievi come Marmibellini.com;
  • Ardesia: anche questo materiale è impermeabile e le sue colorazioni vanno dal griglio/blu o nero oppure grigio tendente al verde. Ha una resistenza agli urti molto efficace e per questo può venire utilizzato come copertura e rivestimento di edifici che sono sottoposti a grandi intemperie e/o umidità. Questo tipo di pietra può essere utilizzato anche per il pavimento, perchè essendo gradito al tatto, con il riscaldamento a pavimento ha un piacevole risultato.