Regionali 2015 il 31 Maggio alle urne

Le regioni al voto

Alle urne si andrà in sette grandi realtà italiane

L’appuntamento con le urne per il rinnovo dei Consigli Regionali è fissato per domenica 31 Maggio. E’ questo il giorno indicato dal Ministero dell’Interno per svolgere le elezioni regionali. Alle urne andranno i cittadini di ben sette regioni d’Italia. Al Nord si voterà in Veneto e in Liguria, al Centro si voterà in Toscana, in Umbria e nelle Marche, al Sud invece in Puglia e in Campania.

Gli elettori al voto

Il governo sceglie il 31 Maggio per celebrare l’election day

Si concentreranno, così come voluto dal governo guidato da Matteo Renzi, nell’ultima domenica di maggio le elezioni per il rinnovo dei consigli regionali e comunali. 1.089 i comuni italiani al voto, e come già rilevato 7, invece, le regioni. Circa 17 milioni i cittadini italiani chiamati ad eleggere presidenti e consiglieri regionali dal nord al sud del paese.

Le elezioni regionali

Dall’istituzione ai giorni nostri

Le elezioni regionali come tutte le elezioni di tipo amministrativo hanno sempre rappresentato un test di verifica importante per il governo nazionale. Non c’è, infatti, elezione di tipo amministrativo, che non sia poi servita a testare gli umori e le simpatie dell’elettorato italiano verso l’andamento del governo nazionale.

Le regioni italiane, in tutto sono 20, e sono stabilite dalla Carta Costituzionale. Esse si distinguono in regioni a statuto ordinario e regioni a statuto speciale. Le 7 regioni che andranno alle urne il 31 Maggio 2015, ossia, Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia, sono tutte regioni a statuto ordinario.

E come tutte le altre regioni a statuto ordinario furono istituite nel lontano 1970. A seguito di alcune riforme, introdotte all’inizio del nuovo secolo, oltre ad eleggere i componenti del Consiglio Regionale, gli elettori sono chiamati a votare anche il Presidente della Regione. Prima di questa riforma il Presidente della Regione veniva eletto all’interno dei componenti del Consiglio Regionale.

elezioni-2015
Elezioni regionali 2015 gli schieramenti in campo

Verso l’Election Day del 31 Maggio

Gli schieramenti in campo rispecchieranno per le elezioni regionali del 31 maggio 2015 in gran parte quelle che sono le intese a livello nazionale. Da una parte il centro sinistra con in capo il Partito Democratico, dall’altro il centro destra con a capo Forza Italia o in altri casi la Lega Nord. In corsa solitaria in tutte e 7 le regioni al voto i candidati del Movimento Cinque Stelle.

Regionali 2015

Come si vota

Gli elettori che si recheranno alle urne troveranno una scheda di colore verde con già stampati sopra i nomi dei singoli candidati alla presidenza della regione e i simboli dei partiti. Toccherà all’elettore scrivere il nome del candidato o della candidata che si vuole votare.

Ogni partito presenterà nelle province che compongono la regione la propria lista di candidati. In alcune regioni come la Campania, in base ad una legge regionale approvata nel 2010, l’elettore o l’elettrice potrà esprimere una doppia preferenza indicando oltre al candidato di genere maschile, uno di genere femminile. In questo caso, pena la non validità del voto, non si potranno esprimere due nomi di candidati appartenenti allo stesso sesso.

Fonte: Sky Tg24